L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

lunedì 2 agosto 2010

Ombrine all'acqua pazza

In questo periodo ho particolarmente voglia di pesce, e di tutto ciò che il mare ha da offrire, così mi dedico a ricette di mare più o meno elaborate.
Tra i libri che ho "sul comodino" (è si, comodino si fa per dire, perchè io dormo con un libro accanto al letto) da leggere, ci sono anche libri di cucina, ed a volte la notte quando mia figlia mi chiama, magari perchè ha fatto un brutto sogno, dopo averla rimessa a letto mi siedo a tavola, con le gambe distese sulla sedia di fronte alla mia, e sfoglio i miei librini di ricette.
Mi ritrovo davanti una versione leggermente differente dell'ombrina all'acqua pazza che vi propongo oggi, decido che va provata assolutamente!!!!!



Ho preso 4 ombrine freschissime, pescate poche ore prima, considerate che dovrete sfilettarle, e considerate che la ricetta è ottima, le dosi sono un ombrina a persona, quindi 2 filetti a testa, il mio consiglio è 2 ombrine a persona, tanto come pesci non sono molto grandi.


per 4 persone

8 ombrine
200 gr di calamaretti
una ventina di pomodori cigliegini
1 cipolla bianca
1 spicchio d'aglio
1 peperoncino
prezzemolo
basilico
olio
sale
pepe
farina
1 dado o del brodo di pesce.

Pulite e sfilettate il pesce, tagliate a tocchetti i calamaretti.
Dividete a metà i pomodorini, tagliate finemente aglio e cipolla e fateli soffriggere nell'olio con il peperoncino in una padella con base molto larga.
Una volta dorati aggiungete i calamaretti, i pomodori, il prezzemolo tritato ed il basilico tagliuzzato grossolanamente, salate, pepate e cuocete a fuoco basso, unite 2 bicchieri d'acqua ed il dado oppure 2 bicchieri di brodo di pesce.
Infarinate le ombrine solo dalla parte della pelle, unitele in padella, cuocetele 10 minuti e servite subito.

Vi assicuro che verranno spolverate!

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails