L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

domenica 25 luglio 2010

Marmellata di Kiwi

Sapevate che il Kiwi contiene elevatissime quantità di vitamina C?
In proporzione ne contiene più un kiwi che un'arancia.
Ed una curiosità interessante è che i gatti adorano la corteccia dell'albero dei Kiwi...
Il Kiwi è di origine Cinese, ma in realtà il suo nome è in lingua maori, è infatti in Nuova Zelanda che questo frutto ha raggiunto la sua notorietà, essendo poi esportato in tutto il mondo.


Ovviamente, nella mia dispensa, non poteva mancare la marmellata di Kiwi...
Li avevo comprati per fare una bella macedonia, ma erano così duri che li ho lasciati maturare, grazie alla mia proverbiale disattenzione, sono maturati un'pò troppo, ho così deciso di fare una bella marmellata.

E' insolito il gusto della marmellata di kiwi, mantiene tutte le proprietà antiossidanti del frutto, ed è ricca di vitamina C, ottima per l'inverno, ma è molto dolce, ed i semini conferiscono ad una consistenza vellutata un'inaspettata croccantezza, è veloce da fare e rende molto, con 1 kg di Kiwi otterrete circa 900 gr di marmellata.

1kg di polpa di kiwi tagliata a tocchettini
500 gr di zucchero
succo di 1/2 limone

sabato 24 luglio 2010

Hummus

Sono andata a vedere Sex and the city con le mie amiche, ed è stato bellissimo.
Bellissimo per la compagnia ed ovviamente per il film, con mio grande dispiacere non posso dire di essere cresciuta guardando sex and the city, perchè quando lo trasmettevano ero ancora troppo piccola per capirlo, ma ho trovato il modo di rifarmi, siamo entrati nell'era dei dvd e di internet che ci mette a disposizione tutto ciò che ci serve, e così mi sono guardata tutti gli episodi, e capisco perchè un telefilm può essere il "mito" di intere generazioni.
La nonna, la mamma e la nipote sanno esattamente chi è Carrie Bradshaw, hanno sognato di incontrare un tipo alla Mr.Big, hanno disperatamente cercato il principe azzurro con Charlotte York, hanno lottato per la loro intraprendenza con Miranda Hobbes, e poi c'è Samantha Jones, ok, sappiamo tutti cosa fa Samantha, ed io la adoro tantissimo!!!
Per tutto il secondo film di sex and the city , Samantha, cercando di contrastare i "segni" del tempo, mangiando tantissimo Hummus...
Adesso distacchiamoci un'pò dal film, così posso spiegarvi cos'è questo Hummus:

L'Hummus è una salsa di origine Araba, composta da ceci e pasta di semi di sesamo (tahine), utilizzata per insaporire verdure crude, come il nostro pinzimonio, o lessate, si può accompagnare con del pane, o splamarlo su un crostino tostato.
La parola "Hummus" in Arabo significa "ceci", ed è una preparazione molto antica, già gli antichi Greci e gli Egiziani conoscevano le sue eccezionali proprietà nutritive.


200 gr di ceci
150 gr di tahine
3 limoni
3 spicchi d'aglio
prezzemolo
olio
sale

Nel robot da cucina mettete i ceci precedentemente ammollati e lessati, oppure i ceci gia pronti in scatola.
Unite il prezzemolo, gli spicchi d'aglio tritati molto finemente, il succo dei limoni, il sale e frullate.
Unite il tahine, irrorare con olio e servire.

Potete servirlo guarnendolo con olive nere, con paprica o foglioline di prezzemolo.

Pollo panna e porto

Tutti ormai sanno che mi piace inventarmi le ricette, e che sono così "malata" per la cucina che a volte le ricette me le sogno anche, ed è così che nascono i miei piatti, che a volte sono capolavori, ed a volte solo esperimenti...
Una mattina di circa una settimana fa ho buttato giu la sveglia, ho realizzato che erano le 7 di mattina, e sono rimasta ancora qualche istante sdraiata nel letto, ad occhi chiusi, tentando di ricordare i particolari del sogno da cui mi ero appena ridestata.
Mi ricordavo un profumo particolare che invadeva la cucina, mi ricordavo di aver affettato una cipolla bianca così fine da avere spicchi come veli trasparenti.
Mi ricordavo di aver sfumato il tutto con un buon bicchiere di porto, e di aver allungato con panna freschissima...
Ho aperto gli occhi, ho dato un titolo alla mia ricetta, e sono andata a comprare il pollo.



Ingredienti per 4 persone:

1 pollo diviso in parti (petto, coscia...)
1 cipolla bianca
250 ml di panna fresca o panna da cucina
1 bicchiere di porto
20 gr di burro (circa)
sale e pepe

In una padella fate sciogliere il burro.
Tagliate una cipolla a fettine sottilissime e fatela rosolare con il burro, sfumate con il porto, unite i pezzi di pollo e fate rosolare per bene da entrambi i lati.
Aggiungete la panna, aggiustate di sale e portate a cottura.

Cosce di Pollo Cajun



Oggi vi posto una ricettina semplice semplice e sfiziosissima, da preparare in queste calde serate estive, come già vi ho spiegato la cucina Cajun tende ad essere lievemente piccante e speziata, queste cosce di pollo dovranno essere cotte alla griglia e glassate con una marinatura che a prima vista può sembrare molto insolita, ma gli ingredienti si sposano divinamente tra loro, creando un sapore unico; fidatevi, se porterete questo piatto in tavola avrete sempre un gran successo.


4 cosce di pollo

Per la marinatura:

2 cucchiaini di senape
1 cucchiaio di salsa di soia
2 cucchiaini di worchester souce
1/2 bicchiere di jack Daniel's
1 cucchiaio di sciroppo d'acero
1 presa di sale
3 gocce di tabasco

Incidete le cosce di pollo e spennellate con la marinatura, adagiate sulla grigia calda e portate a cottura spennellandole spesso in modo da ottenere una sorta di crosticina croccante.
Sevite calde accompagnando con verdure o formaggio grigliato.
La tradizione Cajun prevede di servirle accompagnandole con peperoni grigliati.

Zuppetta estiva di cozze tiepide

Qualche giorno fa mi sono svegliata con la voglia di andare a comprare qualcosa di mare, così, alle 7, ero già davanti al banco del pesce a controllare prezzi e qualità della merce...

Dopo un'accurata ricerca ho trovato delle bellissime cozze, ed ho deciso di prenderne un kg.
Ho comprato poi anche 500 gr di pomodorini pachino e sono tornata a casa.
Visto che la temperatura media di questi giorni intorno a casa mia è di 30° ho deciso di creare un piatto leggero, da gustare tiepido...





1 kg di cozze pulite
1 spicchio d'aglio
1 peperoncino
1 mazzetto di foglie di basilico
500 gr di pomodorini pachino
olio
succo di 1 limone


In una pentola rosolate nell'olio lo spicchio d'aglio con il peperoncino, aggiungetevi le cozze pulite.
Quando mancano circa 5 minuti a fine cottura aggiungete le foglie di basilico tritate ed i pomodorini tagliati in 4 parti.
Fate intiepidire e servite con una bella spruzzata di limone.

Cuor di Peperone

Marmellata di melone

Estate....
Tempo di frutta, di colori e di...Marmellate!!!
Ecco il momento in cui la terra ci da i suoi frutti migliori, gli alberi sono carichi di albicocche, la mattina al mercato trovaiamo angurie succose, le verdure sono brillanti ed al massimo del loro splendore, ed ecco che arriva il momento di conservare ciò che l'estate ci offre.
Quest'oggi vi propongo una confettura semplicissima da realizzare, dal colore caldo che sa di sole e dal profumo inebriante.


La confettura di Melone.
Il melone, dolcissimo e profumato frutto estivo, arrivato in Italia grazie agli antichi Egizi e molto apprezzato dagli Imperatori Romani si presta ad un utilizzo molto vasto in cucina; ottimo crudo, speciale nei risotti, sublime cotto e conservato sotto forma di marmellata...
Il melone, che qua in Toscana chiamiamo "popone" è perfetto nel mese di luglio, ed è proprio in questo mese che dovrebbe esser fatta la marmellata.

2 kg di polpa di melone a tocchetti
1 kg di zucchero
succo di 1 limone

Unite gli ingredienti in una pentola dal fondo spesso e fate sobbollire per un ora circa.
Al termine della cottura frullate tutto con il minipimer ad immersione ed invasate.

Con questa marmellata avrete a disposizione il sapore del melone appena colto anche in pieno inverno, e posso assicurarvi che è semplicemente ottima!!!!

Plum cheese cake


Volete servire ai vostri ospiti qualcosa di incredibilmente fresco e cremoso?
Qualcosa che si scioglie in bocca, originale servito come antipasto e perfetto per un picnic?
Ecco a voi il plum cheese cake!!!!


Ingredienti
700 gr di asparagi lessati o piselli in scatola
150 gr di grana grattugiato
6 uova
erba cipollina tritata
burro
200 ml di panna fresca
sale e pepe


Sbattete le uova con l'erba cipollina, la panna, il grana, ed insaporite con sale e pepe
Imburrate uno stampo da plum cake, disponete sul fondo gli asparagi ( o i piselli o le carote..Verdura lessata a vostra scelta), versate il composto di uova e grana, coprite lo stampo con un foglio di alluminio ed infornate a 220° per 40 minuti.
Sformate, fate raffreddare il plum cake almeno 2 ore in frigorifero.
Tagliate a fette prima di servire.

Insalata di fiori di trifoglio

Tempo fa vi detti la ricetta dell'insalata di denti di leone, quest'oggi, vi dirò come utilizzare un altro tipo di fiore diffusissimo nei nostri prati:
il fiore del trifoglio.

Il fiore del trifoglio, dal retrogusto dolciastro, può essere usato per fritture, per tisane e per insaporire le vostre insalate, nel pieno della fioritura i boccioli del trifoglio raggiungono un colore violaceo, molto bello per decorare anche la più semplice delle insalate.


Ingredienti:
cetrioli a rondelle
insalata verde
mozzarella tagliata a cubetti
fiori di trifoglio appena colti
olio
limone
sale

Insalata al mais dolce e sale alle alghe

Si, lo so, sono fissata con i sali strani, ne ho un'intera collezzione,e mi esalto quando ne trovo uno che mi manca, ma ogni sale ha la sua storia, le sue origini, ed uno specifico utilizzo, ed ogni sale conferisce un sapore diverso al nostro piatto, come nel caso di questa insalata.
Il sale alle alghe, indicatissimo, ovviamente, per le preparazioni di mare, rende raffinata ogni nostra preparazione.
Per questa semplicissima insaltata
vi occorreranno:


1 cesto di insalata
1 scatoletta di mais
1 confezione di philadelphia fatto a cubetti
abbondante prezzemolo tritato
un filo di ottimo olio
una spolverata di sale alle alghe

Ovviamente, non c'è bisogno che vi dica come preparare un'isalata, unite tutti gli ingredienti ed il gioco è fatto.

piselli al philadelphia


è tutto scritto nel titolo in pratica, ed è l'unione di 2 cose che adoro, e poi amo mettere il philadelphia praticamente ovunque....

1 cipollina bianca
piselli in scatola
1 confezione di philadelphia
olio
sale

In un pentolino fate soffriggere la cipollina tagliata fine, unite i piselli, insaporiteli con il sale ed unite il formaggio.
Aspettate con il formaggio si sia sciolto amalgamando bene, servite sia caldi che tiepidi!!!

Insalata saltata all'orientale


Ecco un modo insolito per servire in modo alternativo una bella insalata.
Gli ingredienti sono semplici e leggeri:

1 cesto di insalata
1 zucchina
1 carota
100 gr di germogli di soia
mini pannocchiette
salsa di soia
olio

in poco olio fate saltare l'insalata tagliata a striscioline, unite poi le zucchine e le carote tagliate a rondelle molto fini, unite quindi le pannocchiette, insaporite con la salsa di soia e portate a cottura.
Infine unite i germogli di soia.
Potete servirla calda, tiepida o fredda.

Insalatona rustica

Siamo ormai in piena estate, le giornate sono lunghe e caldissime, il clima gioca brutti scherzi, e gli anziani sono sempre più convinti che ai loro tempi esistevano le mezze stagioni, ed oggi ormai primavera ed autunno sono scomparsi.
Con il caldo passa l'appetito, e ritornano sulla nostra tavola le insalatone, un'pò per tenerci a dieta, un'pò perchè semplici da preparare e fresche.
Certo è che dopo un'pò le solite insalate vengono a noia...
Ma basta avere un'pò di fantasia ed anche il piatto più banale può diventare uno sfizio...



Occorrente
1 cesto di lattuga
1 scatoletta di tonno
1 cipolla bianca a fettine sottilissime
qualche cucchiaiata di fagioli
philadelfia
sale
olio
pepe nero

Bata mescolare gli ingredienti e spolverare con del pepe nero appena macinato, e nel giro di un minuto ecco una bella e gustosissima insalata!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails