L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

martedì 9 ottobre 2012

Mini Cake cuor di Neve - senza latte e senza uova, potete crederci???

Chi mi conosce sa che sono sempre molto attenta alle intolleranze altrui, o alle scelte di vita, non a caso, sul mio primo libro "Alchimie in Cucina" ci sono sezioni dedicate ad intolleranti al glutine, al lattosio, alle uova...
Molti pensano che un dolce preparato senza latte non sia altrettanto gustoso come un dolce con doppia crema, o che una maionese senza uova non sia degna di chiamarsi maionese....
In realtà le mie ricerche mi hanno portato a creare dolci senza latte nè uova nè farina che risultano poi favolosi, neanche ci si accorge che mancano ingredienti basilari nel campo della pasticceria.
Ho avuto a che fare con intolleranti al glutine e sono comunque riuscita a preparare un buon piatto di pasta, ho preparato cene per intolleranti al pomodoro, ed è stata una bazzecola, ho preparato dolci senza uova per i compagni di asilo allergici di mia figlia, e davvero, il risultato è splendido, l'importante è non perdersi d'animo, il latte ad esempio, può essere sostituito con il latte di riso, di avena, o con il mio preferito: di mandorla.
Molti mesi fa postai una ricetta, molto apprezzata, di cui vado orgogliosa, la mia piccola creazione senza uova e sanza latte.
Ricordo che per prepararla, nonostante la grande nevicata, andai a piedi al supermercato, con la neve che mi arrivava quasi alle ginocchia, perchè non avevo il latte di mandorla ed il cioccolato.
Scrivevo "E' stato veramente divertente, nel complesso, nonostante le numerose volte in cui ho rischiato seriamente di cadere, perchè mi ero messa in testa di fare questo dolce, ed ovviamente mi mancavano gli ingredienti principali, quindi, da buona foodblogger che si rispetti (più che "da buona" io direi "da pazza" o "da maniaca di ricette") mi sono armata di paraorecchi di pelo, sciarpa con lustrini, stivali iperpesanti ed ho affrontato la strada, innevatissima per andare a comprare latte di mandorle, latte di riso e qualche tavoletta di cioccolato."
Ripubblico questa ricetta per partecipare al contest "Dolcemente privi di..."

Mini Cake Cuor Di Neve


Spero davvero che questa minicake possa piacervi, perchè ci ho messo veramente il cuore, e, non mi stancherò mai di ripeterlo, ne vado fiera, le ricette che invento sono per me delle piccole gioie della quale vado molto orgogliosa.


Descriviamo la mini cake:

Avvolta in un soffice pan di spagna al cioccolato fondente, una delicatissima mousse alla vaniglia e latte di mandorle, che racchiude una golosissima sorpresa, un cuore cremoso di caramello salato!


Mini Cake Cuor di Neve

Ingredienti per 2 mini cake:

Per il Pan di Spagna al cioccolato fondente:

200 g di cioccolato fondente
200 g di farina
60 g di cacao amaro
100 g di zucchero
1 bustina di lievito per dolci
6 cucchiai di olio di semi
290 ml di latte di riso

Fate fondere il cioccolato a bagnomaria, quindi, trasferitelo in un contenitore insieme alla farina e sbattete con le fruste, aggiungete il latte di riso quanto basta per ottenere un impasto omogeneo, unire tutti gli altri ingredienti, sbattete ancora ed infornate a 180° per circa 55 minuti.

Mousse alla Vaniglia e Latte di Mandorla

100 ml di panna vegetale
100 ml di latte di mandorle
50 g di zucchero
2 cucchiai di maizena
i semi di 1 stecca di vaniglia

In un pentolino unite il latte di mandorle con lo zucchero ed i semi, mescolando continuamente fate sciogliere lo zucchero, unite quindi la maizena e fate addensare mescolando con una frusta.
Fate raffreddare ed intanto montate la panna.
Quando la panna sarà ben montata unite la crema ottenuta e sbattete brevemente con le fruste.


Per il cuore di Caramello Salato Cremoso

Ingredienti:

160 g di zucchero
60 g di margarina
240 ml di panna vegetale
5 g di sale rosa

Fate fondere lo zucchero in un pentolino ed intanto scaldate la panna.
Una volta che lo zucchero si sarà trasformato in caramello unite a filo la panna calda, mescolando bene, quindi unite margarina e sale, mescolate, fate raffreddare completamente e fate rassodare in frigorifero.

Componiamo la mini Cake

Munitevi di coppapasta, adagiatelo su un piatto e rivestitelo internamente con il pan di spagna, farcite l'interno per metà con la mousse alla vaniglia e latte di mandorle, aggiungete 1 cucchiaino di caramello cremoso salato e finite di farcire con la mousse.
Mettete in frigorifero a rassodare per circa 1 ora.
Trascorso il tempo togliete il coppapasta, decorate il dessert con frutta fresca e spirali di caramello.

Con questa ricetta partecipo al contest  Dolcemente privi di :


14 commenti:

  1. anche io ho scritto un libro in attesa della sua pubblicazione vivo fasi di eccitazione, riflessione, domande e propositi..non si sa mai a cosa porta una nuova via che si percorre, ma se intorno i viali sono accoglienti, ovunque porti vale la pena averla attraversata..capisco il tuo viaggio di gosurio io vivo lo stesso e poi chi vivrà vedrà...già siamo state brave a creare qlcsa no?!!! ti seguo anch'io con molto piacere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Mi chiamo Nicole, sono di Verona..da qualche tempo sto creando un mio libro i ricette...ho letto ha tu ne stavi facendo pubblicare uno. Posso chiederti cm hai fatto? A chi ti sei rivolta? La stai pagando tu la pubblicazione? È in commercio ora? Cm funziona? Eheh scusa le mille domande..nn so proprio cm fare!

      Elimina
    2. Ciao NIcole,
      Non preoccuparti, puoi farmi tutte le domande che vuoi!!!
      Dunque, il mio libro si intitola " Alchimie in CUcina", è uscito in tutte le librerie il 7 giugno 2012, ed è attualmente venduto anche online.
      Io sono stata fortunata, il curatore della collana ha notataolamia rubrica di cucina molecolare e mi ha proposto di scrivere un libro.
      Personalmente non mi fido di chi ti chiede due o tremila € per pubblicare poche copie di un libro, che poi, verranno vendute a prezzi altissimi, esclusivamente su un unico sito...
      Però possiamo tenersi in contatto, e magari scambiar i qualche consiglio.
      Ad esempio, vorresti che fosse un libro illustrato?
      Che ricette conterrà?
      A che lettore pensi sia destinato?

      Elimina
  2. Ho letto, e sinceramente non vedo l'ora di poterlo leggere, con che casa editrice lo hai scritto?
    Bhè si, è un'esperienza emozionante, che non sai mai dove ti porterà, ti auguro comunque ogni bene, e sappi che son qui disposta a fareti un'pò di pubblicità.
    Baci!

    RispondiElimina
  3. Pare davvero bello!!!! Lo vedo corposo e soffice.. .-)))

    RispondiElimina
  4. Per come sono buone meritano di vincere un altro contest!!!
    in bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille CLe, ed ha vinto!!!!!!!!!!<3<3<3

      Elimina
  5. Ciao! Complimenti per la vittoria del contest! La ricetta è favolosa!
    Katharine - http://nontitollero.blogspot.it/

    RispondiElimina
  6. Complimenti .. molto originale e poi mi piace che tu abbia usato il latte di riso!!

    RispondiElimina
  7. Complimenti Shamira, sei una grande e Complimenti doppi per la vincita del contest

    RispondiElimina
  8. Ciao...scusa se mi permetto ma questa non è una ricetta senza latticini perchè il cioccolato fondente contiene latte..so che si crede il contrario ma fidati che è così te lo posso assicurare visto che sono intollerante al latte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giulia, no no, permettiti pure!
      Allora, in realtà il latte non rientra tra gli ingredienti del cioccolato fondente, generalmente però, dici bene tu, sotto gli ingredienti compare la dicitura "può contenere tracce di latte o frutta a guscio, questo perchè negli stabilimenti in cui è prodotta si utilizzano anche latte e magari nocciole, ma difficilmente il latte è presente.
      Per non sbagliare però (vedi ad esempio io non riesco a bere il latte ma il cioccolato non mi ha mai fatto niente, anzi, il fondente è l'unico che riesco a mangiare), puoi comprare il cioccolato fondente in erboristeria, ci sono tavolette prodotte in stabilimenti che non lavorano il latte, e quello è certificato, ^^
      e poi c'è il cioccolato di Modica, che di regola è senza latte è molto più facile da reperire, spero di esserti stat utile! :)
      Ma fammi notare queste cose quando vuoi, mi fa solo piacere, hai mai cercato il cioccolato senza tracce di latte in erboristeria?

      Elimina
  9. Non ho mai provato perchè essendo il latte una prima intolleranza per me mi è stato assolutamente vietato qualsiasi tipo di cioccolato se non appunto quello di modica come hai scritto tu...non ho mai cercato il cioccolato in erboristeria perchè non sapevo che esistesse altro cioccolato senza latte, in compenso ho trovato il cioccolato con il latte di riso!! Proverò a cercare in erboristeria grazie! e scusa ancora la mia pignoleria ;)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails