L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

giovedì 13 giugno 2013

Salmone marinato al lapsang, cotto a bassa temperatura, con mele flambè

Che giornata pesante ho passato ieri, arrivata a metà pomeriggio era come se fossero trascorsi giorni, e non ore.
Però c'è stata la fiera, la fiera di S.Antonino, e per me è una tradizione andarci, tradizione che rispetto da quando ero piccolissima.
Ho deciso di ricominciare a partecipare ai contest, e voglio iniziare con il contest di Paola, ormai ci conosciamo virtualmente da tempo, e sono felice di poter contribuire con la mia ricetta, sperando tanto che possa piacerle.
Grazie a questo contest poi, ho scoperto il fantastico blog "semi di vaniglia" che è eccezionale!
Quindi, è con questa ricetta a base di salmone che partecipo al contest "Un piatto di tè?!"

Che c'entra il tè con il salmone direte voi...
C'entra c'entra, sopratutto se il tè in questione è il lapsang....

Qualche nota storica:
Io appresi dell'esistenza del Lapsang quando lavoravo in una teeria, io lo assaporavo con zucchero di canna in cristalli e crema di latte alcolica, ed era una goduria, ma il lapsang, è un tè molto particolare....

Il Lapsang Souchong è un tè nero cinese, prodotto esclusivamente nell'area dei monti Wuyi, e da qui il prezzo e la difficoltà nel trovarlo, la particolarità di questo tè, è che viene affumicato con legno di cedro o di pino, ed ha un basso contenuto di teina, un forte profumo di legna che arde e di fumo, se poi la qualità del tè è ottima, è possibile avvertire note di frutta secca ed un profumo che ricorda il bosco.


Tornando a noi ed al nostro salmone....
Cosa c'è di meglio di un salmone affumicato!?
Bhè, è un affumicatura per modo di dire, perchè in realtà è solo marinato nel lapsang, il chè conferisce a questo salmone un sapore molto particolare.
La cottura poi viene effettuata a bassa temperatura e sottovuoto, con salsa di soia ed olio di nocciole, che esaltano la nota affumicata, servito poi con mele flambate al porto.
Ok, le mele sembrano caramellate, ve lo concedo, il motivo è che io avevo a disposizione una redlove, una mela rossa anche internamente, fantastica, nettarina e con una nota dibacche di bosco.



Salmone marinato al lapsang, cotto a bassa temperatura, con mele flambè



per una persona

Il Salmone: la marinatura

1 filetto di salmone selvaggio deliscato e senza pelle di circa 250g
100 g di sale 
100 g di zucchero 
2 cucchiai di tè lapsang in foglie

Per prima cosa preparate il tè, mettendo in infusione le foglie in poca acqua bollente, mi raccomando, che sia poca, circa 80 ml, poichè il tè dovrà essere molto concentrato.
A questo punto strizzate bene le foglie di tè e unitelo al sale ed allo zucchero.
Mescolate per bene e disponete uno strato del composto sul fondo di un contenitore, quindi disponetevi il filetto di salmone e ricoprite.
Fate riposare in frigorifero per 1 ora.

Il sottovuoto

Se non disponete una macchina per il sottovuoto, e sono sicura che praticamente nessuno ce l'abbia, (la vendono alla lidl!!!) potete munirvi dei sacchetti per cotture in forno ed in acqua ed usare quelli, vi basterà cercare di togliere più aria possibile prima di chiuderli con un bel nodo!


Disponete il filetto di salmone ben pulito dalla marinatura in un sacchetto contenente

1 cucchiaio di olio extra vergine d'oliva
1/2 cucchiaio di olio di nocciole
1 cucchiaino di salsa di soia
un pizzico di sale 
un pizzico di pepe

Chiudete e fate cuocere il salmone in acqua a 55° per 25 minuti.

Per le mele


Non fate il mio errore, prendete delle mele dal gusto delicato, ed a buccia gialla,  se non amate i sapori particolarmnente forti potete passarle al forno per qualche minuto condendole con un pizzico di sale, altrimenti flambatele così:

1 noce di burro 
una mela dalla polpa croccante e delicata a buccia gialla
sale e pepe
porto

In una padella fate sciogliere una noce di burro, saltatevi le mele a fuoco alto, quindi salate, pepate ed unite pochissimo porto, tanto quanto basta per flambare.
Date fuoco e saltat.

Impiattate


colatura di alici di cetara
nocciole tritate 
insalatina 

Impiattate il salmone su un letto di insalatina, impiattate le mele, spolverate con la granella di nocciole ed ultimate con un filo di colatura di alici.
 

Con questa ricetta partecipo al contest "Un piatto di tè?"
Non trovate che il banner sia carinissimo!?!?!?



2 commenti:

  1. Carissima sono passata adesso anche se è tardissimo ma ero troppo curiosa per vedere la tua ricetta..ti ringrazio tantissimo di aver partecipato con questo magnifico piatto che sarà di una bontà unica!
    Ti aspetto se puoi con altre ricettine ti chiedo troppo? :D Sei bravissima! Solo una cosa manca la frase "Con questa ricetta partecipo ecc.. con il link del contest. Siamo pignole pazienza! :P Domani lo metterò nell'elenco delle ricette partecipanti. Un bacione a te e alla piccola notte!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails